Destra


La destra è la mano destra, simbolo di potenza, oppure il posto alla destra, simbolo di favore.

1. La mano destra. - Non è soltanto la più abile delle due, ma la più forte, la mano che tiene la spada- È dunque simbolo della potenza di Dio che si illustra con le grandi azioni della sua destra, colpisce con essa il nemico e libera il suo popolo (Es 15, 6; Sal 20,7; 21,9). Dopo la morte, Gesù è stato quindi «esaltato dalla destra di Dio» (Atti 2,33), secondo l‘annuncio del salmista (Sal 118, 16).

2. Il posto alla destra. - La mano destra protegge coloro che sono a questo posto; la destra di Dio è il luogo dove i suoi amici gusteranno le delizie eterne (Sal 16, 11), il luogo dove il Messia siederà in trono vicino a lui (Sal 110, 1). Perciò, secondo un‘altra traduzione di Atti 2, 33, Gesù è stato «esaltato alla destra di Dio». Diventa lo strumento della mano possente di Dio, il «figlio della destra» (Sal 80, 16. 18), come il re di Israele che Dio confermava con la propria forza (cfr. Gen 35, 18: Beniamino = figlio della destra). Gesù conferma e realizza queste promesse dell‘antica alleanza. Quando verrà a giudicare come re tutto l‘universo, il figlio dell‘uomo porrà alla sua destra i benedetti del Padre suo (MI 25,31-34). Egli stesso afferma che lo si vedrà sedere alla destra della potenza, secondo l‘annuncio del Sal 110 (Mi 26,64); e, prima del momento in cui i suoi nemici lo vedranno apparire a questo posto come giudice, Stefano ve lo vede in piedi come un testimone (Atti 7, 55).


Autore: S. Brunon
Fonte: Dizionario di Teologia Biblica
Visite: 124