Cadesh


(Qadhes "sacro"; o Qadhes-Barnea': sconosciuto è il senso del secondo termine, Num. 20, 14; 32, 8). Località situata nell'estrema parte meridionale della Palestina (Ios. 10, 41; 15, 3; Num. 34, 4; Ez. 47, 19; 48, 28): si trova sulla via che dall'Horeb-Sinai conduceva al paese montuoso degli Amorrei (Deut. 1, 19), alla terra di Canaan (Num. 13, 30), al sud del Negeb (Num. 13, 17), presso il confine di Edom (Num. 20, 16; 34, 3). Questi dati, concordati con quelli di Num. 34, 3-5, fanno identificare Q. con l'odierna 'Ain Qedejs, che richiama il nome biblico ed è con le sue sorgenti un punto d'incrocio di molteplici piste carovaniere confluenti da una vasta zona desertica ed è dall'età della pietra in poi centro di agglomerazioni temporanee. Già celebre al tempo di Abramo, col nome di 'En Mispat "fonte del giudizio" (Gen. 14, 7), come limite estremo raggiunto dalla spedizione dei re orientali e luogo d'incontro tra l'angelo e la fuggitiva Agar (Gen. 16, 14), C. divenne per lo spazio di 38 anni il luogo dell'accampamento degli Israeliti, usciti dall'Egitto (Num. 20, 1; Deut. l, 46; 2, 14); il punto di partenza e di arrivo per i 12 esploratori della terra promessa (Num. 13); il luogo di litigio con Mosè ed Aronne per la mancanza d'acqua (di cui il nome "Me Meribath Qadhes" "acqua della contesa di C.") (Num. 20, 2-13; 27, 14; Deut. 32, 51). A C. morì Maria, sorella di Mosè (Num. 20, l); ed infine da qui Mosè mandò ambasciatori al re di Edom (Num. 20, 14-21).
[A. R]

BIBL. - A. BARROIS. in DBs. I. coll. 993-97; F. M. ABEL. Géographie de la Palestine, II, Parigi 1938, p. 412.


Autore: Sac. Armando Rolla
Fonte: Dizionario Biblico diretto da Francesco Spadafora
Visite: 70